Wleń
Wybierz obiekt:

Wleń

Una delle fortezza più importanti della Slesia e il castello di Wleń. E 'stato costruito nella seconda metà del XII secolo dal principe Bolesalo l’Alto. Da questo periodo proviene caratteristica,ben conservata torre difensiva. Successivi proprietari - Il principe Enrico I il Barbuto e sua moglie, Edvige – hano fondato la cappella del castello. Il suo successore, il principe Enrico II il Pio, è stato ucciso durante la battaglia con le armate mongole a Legnica nel 1241. Poi il castello è stato ereditato dal figlio Boleslao II il Rogatka diventato noto a causa del reclusione del vescovo di Breslavia Tomaso, e poi - suo nipote, il principe Enrico IV Probus. Nel 1368 Agnese, vedova di Bolko II vende il castello a famiglia Zedliz. Il proprietario successivo fu un cavaliere di Breslavia Tymo Kolditz. A quel tempo (nel 1428), il castello fu assediato dalle truppe hussite. Nel 1465 l'edificio è stato restituito alla famiglia Zedlitz. Sebastiano Zedliz compie diversi lavori di ampliamento della fortezza. Negli anni 1567-1574 ha sollevato le mura del castello. E stato realizzato una tubatura d’acqua in legno di due km di lunghezza. Cosi e stato assicurato approvvigionamento di acqua da una collina vicina Wietrznica. Nel 1581, il castello cambia il proprietario. Per venti quarto anni li amministra Sebastian Schaffgotsch, per tornare poi di nuovo alla famiglia Zedliz. Konrad von Zedlitz, il nuovo proprietario viene ricordato per i suoi guai con la legge. Divenne famoso per la cattura del sindaco, che ha rilasciato solo dopo aver pagato un riscatto.Durante la Guerra dei Trent'anni 'il castello più volte fu assediato e spesso cambiava il proprietario. Durante la guerra Il castello fu gravemente danneggiato, una parte distrutta dal fuoco, altra fatto saltare in aria dall'esercito imperiale nel 1646. La struttura mai e tornata al suo antico splendore. Un altro proprietario, il colonnello francese Adam von Kaulhouse, più si concentrava sulla visione romantica della rovina, che ricostruire il vecchio castello. Nel 1662, ha costruito la chiesa dedicata a s.Edvige e il palazzo in stile barocco con giardini pieni di rari esemplari di piante e sculture.Attualmente le rovine si trovano sul territorio della riserva forestale "Góra Zamkowa", (una monte del castello) sono in cattive condizioni e minacciano di crollo. Quindi e proibito entrare in area. 

Contatto:

Rovine – manca indirizzo.

Come arrivare:

La distanza da Wrocław 123 km, si raggiunge in due ore. Dall’autostrada A4 verso Zgorzelec si prende la strada nazionale n. 364 (10 km). Da Złotoryja conduce la strada n. 328.

Da visitare:

Ingresso vietato

Eventi costanti e ciclici:

No.

Parcheggio:

No.

Galleria

Dove mangiare:

Hotel Feniks – Ristorante

ul. 1 Maja 88, 58-500 Jelenia Góra

tel. 75 641-66-00

www.hotelfenix.pl

e-mail: recepcja@hotelfenix.pl

Ristorante Sonata

pl. Piastowski 13, 58-560 Jelenia Góra

tel. 75 755-72-17

www.jgi.pl/sonata

e-mail: kawiarnia.sonata@neostrada.pl

Ristorante pod Czarnym Krukiem

ul. Słowackiego 1, 59-600 Lwówek Śląski

tel. 75 782-42-66

www.Ristorantekruk.pl

e-mail: kruk@rubikon.pl

Café Ristorante Madelaine

ul. Henryka Brodatego 2, 59-600 Lwówek Śląski

tel. 501-069-420

www.Ristorantemadelaine.pl

e-mail: kontakt@Ristorantemadelaine.pl

Bar Krokus

ul. Wojska Polskiego 4a, 59-600 Lwówek Śląski

tel. 75 647-71-99

www, e-mail: no.

Dove allogiare:

Pensjonat „Pałac Książęcy”

ul. Winiogórska 11, 59-610 Wleń

tel. 75 713-63-43, 600-385-009

www.palacwlen.pl

e-mail: info@palacwlen.pl

Pensjonat Jaskółka

Marczów 51, 59-610 Wleń

tel. 75 713-65-87

www.jask.com

e-mail: info@jask.com

Schronisko szkolne przy Zespole Szkół we Wleniu

ul.Stachowicza6, 59-610 Wleń

tel.75 713-63-69, 75 713-63-68, 75 713-70-82

www, e-mail: brak

Szkolne Schronisko Młodzieżowe w Łupkach

Łupki 22, 59-610 Wleń

tel. 75 713-64-25, 505-126-043

www.schroniskolupki.republika.pl

e-mail: sz.schronisko.m@wp.pl

Pole Namiotowe, Campingowe

Modrzewie 7, 59-610 Wleń

tel. 603-604-646

www.strider.pl

e-mail: strider@strider.pl

Punkty informacji turystycznej:

OKSiT Punkt Informacji Turystycznej

ul. Chopina 2, 59-610 Wleń

tel. 75 713-68-87

www.oksit.wlen.pl

e-mail: oksit@wlen.pl