Walim – Il Castello Grodno
Wybierz obiekt:

Walim – Il Castello Grodno

Il Castello Grodno si trova nella parte superiore dell’altura di Choina (450 m), sopra la valle di Bystrzyca (attualmente sotto il castello si trovano le acque del lago artificiale di Bystrzyca). Probabilmente, all’inizio serviva per controllare la via che passava dalla Slesia alla Boemia. La prima menzione del castello risale al 1315. Nel XIV secolo, durante il regno del principe Bolek II, la fortezza fu rafforzata e divenne di proprietà della famiglia Schoffów. Ogni tanto, il castello diveniva la residenza della principessa Agnese, la vedova di Bolko II I proprietari successivi, del secolo XV (purtroppo alcuni di loro briganti), furono Mühlher, Czetritz, Hobergow e Lugau. La famiglia Lagau negli anni 1545-1587 restaurò il castello, seguendo i canoni del rinascimento. Si possono ammirare i ricchi portali con le ben conservate incisioni.

Nel 1599, il castello passò a Michele il Coraggioso di Moldavia, che non vi poté insediarsi a causa della guerra che perse e che fu causa della sua morte nel 1601. Durante la Guerra dei Trent'anni le truppe svedesi saccheggiarono il castello, nel 1680 fu assediato dai contadini ribelli dei villaggi vicini e nel 1689, fu distrutto da un incendio. Dal 1774, subì un crollo parziale. Negli anni 1823-1829, su iniziativa del famoso storico Johan G. Büsching fu restaurato. Nella seconda metà del XIX secolo furono effettuati ulteriori lavori di ristrutturazione. Furono rinnovate le incisioni e fu aperto un ristorante. I proprietari successivi (Zedlitz), spinti dalle organizzazioni turistiche locali, autorizzarono i turisti a visitarlo. Dopo il 1945 il castello fu nazionalizzato e il vecchio nome Kynsburg fu cambiato in Grodno. Per diversi decenni è rimasto sotto la direzione della Associazione polacca del turismo. Dal 2009, il castello è gestito dal comune di Walim.

La fortezza di pietra, fu costruita a pianta irregolare, allungata e adattata alle condizioni del terreno. Il complesso di edifici, ove svetta un’alta torre (da cui il magnifico panorama della zona circostante), è composto dal palazzo superiore, dall’edificio a tre ali con il cortile e dal castello inferiore. Il cortile si circonda delle mura con le torri e di un edificio - il cui cancello è con ricchi e spettacolari incisioni. Esse si riferiscono allo stile artistico Boemo, al tempo dell’ imperatore Rodolfo II. Una parte del museo del castello (la visita può essere guidata) è costituita da una modesta collezione di dipinti, di mobili (copie) e di pezzi d'artigianato (soprattutto armi) e di macchine d'assedio. Intorno al castello si estende una piccola riserva naturale chiamata “Montagna Choina”[Góra Choina]. Al castello non si può arrivare in macchina, la strada è pietrosa. Tuttavia il percorso è segnato di colore verde. A piedi si raggiunge in 15 min.