Wałbrzych – Il Castello Książ
Wybierz obiekt:

Wałbrzych – Il Castello Książ

Negli anni 1288-1292 sul sito precedente di un insediamento fortificato, su un promontorio roccioso, il principe Bolko I il Severo ha eretto una torre di guardia.

Ben presto, il principe ha spostato qui la sua sede e ha iniziato i lavori di ingrandimento. Il luogo e stato chiamato Książęca Góra (una montagna del principe). Nel 1945 il nome fu abbreviato in Książ (Il principe).Dopo la morte di Bolko II, non avendo avuto eredi, il castello passa al re del Boemia Venceslao IV di Lussemburgo. Agli inizi del secolo XV, il castello venne occupato dagli Ussiti e in seguito divenne la base dei attacchi contro le zone limitrofe .Nella seconda metà del XV secolo, il castello divenne possesso del re di Boemia Giorgio di Poděbrady. I proprietari successivi furono i fratelli Giovanni e Nicholas von Schellendorf. Sono divenuti famosi come i cavalieri - ladri. Per questo motivo, re d'Ungheria e re di Boemia Mattia Corvino ha conquistato il castello e ha imprigionato i proprietari.Per l'ordine del re, amministratore del castello Giorgio von Stein, iniziò la ricostruzione e l'ampliamento della struttura.È stata aggiunta, tra gli altri, ala sud (l'ala di Matia).I proprietari successivi del castello furono: re di Boemia Vladislav Jagellone, le famiglie cavaliere von Schellenberg e von Haugwitz. In seguito Hobergow, che nell secolo XVII hanno cambiato il cognome in Hochberg.Grazie a questa famiglia aristocratica, von Hochberg, il castello dal XVII secolo veniva ingrandito e sviluppato. I proprietari dalla meta del XIX secolo portavano il titolo dei principi del principato di Pszczyna (i principi di Pless).Durante il potere di Hochberg il castello ha ricevuto la sua forma definitiva. Al l'inizio del XVIII secolo, viene costruita l ala rappresentativa in stile di barocco, il cortile e gli edifici del cortile interno. A cavallo tra il XVIII e XIX secolo, vengono sviluppate dintorni del castello .Nei primi anni del XX secolo, Hans Heinrich XV von Hochberg ha ordinato di erigere le due ali monumentali nello spirito rinascimentale.La torre di 47 metri di altezza, ha ricevuto il pinnacolo neorinascimentale. Sono state restaurate anche le terrazze e ambienti interni.Nel 1941 il castello è stato occupato dai nazisti, perche Hans Heinrich XVII (il figlio di Hans Henrik XV von Hochberg era stato considerato un traditore - si recò in Inghilterra e lì si arruolò nell'esercito.Sotto il castello, le autorità naziste creato una rete di gallerie (alcune di loro possono essere visitate). Durante il Terzo Reich, come affermano le testimonianze, sono state utilizzate come quartieri militari, rifugi, e i luoghi di ricerca sulle armi segrete.Dopo la seconda guerra mondiale,il castello e stato occupato dal Armata Rossa.

Per molti anni l'edificio andava in rovina. Negli anni '50 dell XX secolo sono stati eseguiti i primi lavori di riparazione.E stato infossato l elevatore davanti alla porta del castello (di 50 metri di profondità, scavato dai nazisti).Sono stati rimpiazzati i caschi di copertura delle torri. I detriti dalle terrazze sono stati portati via e l area e stata ordinata e restaurata.Nell'edificio del cancello grande hanno aperto un caffè e un spazio per accoglienza.Locali di servizio e gli edifici circostanti furono adattati per le camere d'albergo.Nel marzo 2005 e stato aperto il Centro Europeo; con il scopo di promuovere la cooperazione internazionale nel campo di ricerca scientifica, dell’educazione e comunicazione sociale. Oggi castello Książ è un grande centro educativo, dove si svolgono diversi avvenimenti culturali.

Questo straordinario posto merita di essere visitato almeno una volta nella vita. Il castello offre ottime possibilità di accoglienza e organizzazione dei convegni, congressi, ecc.

A disposizione dei partecipanti ci sono sale conferenze che possono accogliere da 20 a 300 persone.Sono a disposizione modernissime attrezzature per presentazioni multimediali e amplificazione del sistema senza filo (wireless). Su richiesta, si può ordinare un rinfresco , un pranzo o organizzare un banchetto.La struttura alberghiera può ospitare fino a 150 persone.A disposizione dei ospiti ci sono i spazi ricreativi con la TV, un caminetto, collegamento internet. Non manca un piccolo negozio di souvenir.Sul territorio del castello è un luogo per un falò e barbecue.Davanti il castello si trova il parcheggio. Dove si può pagare con la carta di credito.

Contatto:

Przedsiębiorstwo „Castello Książ” w Wałbrzychu sp. z o.o.

ul. Piastów Śląskich 1, 58-306 Wałbrzych

tel. 74 664-38-27, fax. 74 634-38-28

www.ksiaz.walbrzych.pl

e-mail: marketing@ksiaz.walbrzych.pl

Come arrivare:

La distanza da Wrocław 68 km, con la macchina si ragginge in 1 ora e 10 minti. La strada più breve n. 35 verso Wałbrzych.

Da visitare:

L'oggetto può essere visitato nei diversi tratti:

Tratto "Massimiliano" (visita guidata) – principale tratto turistico, solo con la guida

Tratto "Sulle orme della seconda guerra mondiale" (solo con la guida) - un nuovo itinerario turistico arricchito con la storia della ricostruzione del castello, che fa parte del progetto sotto il nome "Riese"["Gigante"].

Torre (itinerario incluso ai altri tratti con la guida, di 6 persone al minimo).

Terrazze (inclusi ai alrti tratti, ma possono essere visitate separatamente) - da aprile a settembre si può visitare 11 terazze del sud-ovest del castello.

Visite individuali - è possibile visitare il castello solo - senza una guida.

Un atrazione speciale è il giro delle stalle del castello, le sale delle carrozze e una sala speciale per cavalcare i cavalli - una delle più belle del suo genere in Europa, costruita in legno di larice, senza i chiodi. Il castello offre anche le corse a cavallo di gruppo e individuali, corsa a cavallo con il "tram" (12 persone), in carrozza “Polowiec” (4-5 persone), carozza “vis a vis” (particolarmente consigliato durante la cerimonia di nozze), carrozza “Victoria” (4-5 persone) e una carozza verde (6-7 persone).

Bilety:

N - al 8 zł dal 22 zł

S - al 8 zł dal 17 zł

Eventi costanti e ciclici:

Festival dei fiori e l’arte - lungo weekend di maggio;

La notte di s. Giovanni Battista [Noc Świętojańska, Sobótka] - giugno;

Festival Internazionale di Musica della Princessa Daisy - agosto;

Le ricchezze di autunno - settembre;

Natività di Gesù - dicembre;

Vigilia di Capodanno - 31 dicembre;

Nel castello ci sono esposizioni permanenti e le mostre temporanee

Parcheggio:

Sì.

Galleria

Dove allogiare:

Hotel Przy Oślej Bramie

ul. Piastów Śląskich 1, 58-306 Wałbrzych

tel. 74 664-38-27, fax. 74 634-38-28

www.ksiaz.walbrzych.pl

e-mail: marketing@ksiaz.walbrzych.pl

Centrum Hotelowo Biurowe DAKS

pl. Skarżyńskiego 1, 58-301 Wałbrzych

tel./fax 74 842-34-41, 602-135-501

www.centrumdaks.pl

e-mail: daks@centrumdaks.pl

Pokoje Gościnne Konrad

ul. Bolesława Chrobrego 14, 58-300 Wałbrzych

tel. 601-766-781, 509-310-988, 74 847-75-21

www.pokoje-konrad.pl

e-mail: pokoje-konrad@wp.pl

Dom Gościnny Biegun

l. Włościańska 11, 58-330 Jedlina Zdrój

tel./fax 74 845-54-41, 509-598-704

www.biegun.walbrzych.pl

e-mail: info@biegun.walbrzych.pl

Qubus Hotel Wałbrzych

ul. P. Wysockiego 45, 58-304 Wałbrzych

tel. 74 848-41-00

www.qubushotel.com

e-mail: marketing_walbrzych@qubushotel.com, walbrzych@qubushotel.com

Gospoda Pod Wieżą

ul. Zacisze 2A, 58-319 Szczawno-Zdój

tel. 74 840-26-83

www.gospodapodwieza.pl

e-mail: gospodapodwieza@gospodapodwieza.pl

Informazioni turistiche:

Centrum Informacji Turystycznej i Kulturalnej

Rynek 9, 58-300 Wałbrzych

tel. 74 666-60-68

www.cit.walbrzych.pl

e-mail: cit@um.walbrzych.pl, modulo di contatto sulla pagina web