Stara Kamienica – Rovine del Castello, meta del XVI secolo
Wybierz obiekt:

Stara Kamienica – Rovine del Castello, metà del XVI secolo

La storia del castello è abbastanza complicata e misteriosa. La prima menzione di una roccaforte arriva dal 1242, quando Boleslao II il Calvo ha donato una roccaforte restaurata al cavaliere Sciboto Scoff - progenitore della famiglia Schaffgotsch in Slesia. L’antico edificio era di legno e terra. Durante le guerre hussite, subito dopo il sucessivo aggiornamento, il castello venne distrutto. Dopo il 1560, la famiglia Schaffgotch ha ricostruito l’edificio medievale, il che rende la residenza in stile rinascimentale. Era un edificio di pietra, fondato su una pianta rettangolare, con una torre del cancello e un cortile, al riparo da sud e ad est da edifici residenziali. Il 20 agosto 1616, quando apparteneva a Hans Urlich Schaffgotsch, proprietà è stata distrutta da un incendio. Johann Ulrich Schaffgotsch ha ricostruito il castello. Durante la Guerra dei Trent'anni nel 1640 il roccaforte ospitava l'esercito svedese. Quando nel 1635 l’imperatore del Sacro Romano Impero e re di Boemia ha deciso di decapitare Johann Ulrich Schaffgotsch, la proprietà è stata venduta al conte ungherese Nicolas Palffy. Il proprietario successivo, nel 1680, divenne il conte Žerotín da Moravia. Nel luglio del 1702, durante l'alluvione, la vecchia casa, ancora una volta nella sua storia è stata pesantemente danneggiata. L'ultimo proprietario del palazzo era il mercante Schmidt da Jelenia Góra. Un anno dopo la sua morte nel 1758, a Stara Kamienica eruttato fuoco; è stato bruciato gran parte della campagna e del castello. Nessuno si è impegato per la sua ricostruzione, per cui cadde in rovina.

Presso il sito di una vecchia fattoria, nelle vicinanze della torre del castello sopravvisse il cancello del giardino, decorato con una scultura di Èracle risalente al 1705. Al posto dell’antiche fosse sono visibili i pilastri del ponte di pietra.

 

Contattare:

No.

 

Come arrivare:

Le rovine si trovano al centro del villaggio, sul lato ovest della strada che conduce al villaggio Nowa Kamienica. L'edificio è abbastanza difficile da trovare. A Stara Kamienica si attraversa l'incrocio verso Barcinek, poi, dietro la chiesa, girare a sinistra. La torre si trova appena fuori la strada sulla sinistra.

 

Possibilità di visitare:

Attualmente, nelle buoni condizioni è rimasta solo la torre del castello. Sotto la torre c'è l'ingresso al cortile dell’antico castello con le vecchie cantine. L'ingresso sul cortile è gratuito.

 

Eventi costanti e ciclici:

no.

 

Parcheggio:

No.

 

Dove mangiare:

Restauracja przy Hotelu Caspar

pl. Piastowski 28, 58 – 560 Jelenia Góra – Cieplice

tel. 75 645-50-01, 665-501-228

www.caspar.pl

e-mail: recepcja@caspar.pl

 

Restauracja przy Hotelu Zaułek

ul. Wolności 36, Olszyna

tel. 75 721-25-88

www.noclegi.onet.pl/zaulek,olszyna.html

 

Karczma Karkonoska

ul. 1 Maja, Szklarska Poręba

tel. 75 717-21-22, 603-600-052

www.karczmakarkonoska.pl

e-mail: karczma.karkonoska@wp.pl

 

Dove alloggiare:

Agroturystyka Agro 100

Stara Kamienica 100, 58 – 512 Stara Kamienica

tel. 75 751-42-70

www.agro100.pl

e-mail: agro100@interia.pl, agro100@neostrada.pl

 

Dom Panorama Pod Gwiazdami

Kopaniec 147, 58 – 512 Kopaniec

tel. 75 751-42-74, 606-135-357

 

Stare Siedlisko Radomice

ul. Radomice 36, Wleń

tel. 72 544-96-75

www.staresiedlisko.nocowanie.pl

 

Centri di informazione turistica:

Informazione turistica

ul. Jedności Narodowej 1a, 58 – 580 Szklarska Poręba

tel. 75 754-77-40

www.szklarskaporeba.pl

e-mail: it@szklarskaporeba.pl