Descrizione del Percorso
Wybierz obiekt:

Il percorso di Marianna Orańska – cenni storici

Molti di noi che hanno sentito parlare della principessa olandese che amava la terra Kłodzka, si chiedono perché lei abbia deciso di trascorrere gran parte della sua vita in queste reggione. Marianna Orańska, probabilmente mai sarebbe venuta da queste parti, se non ... l'imperatore Napoleone I. Per causa sua famiglia Oranje-Nassau fu costretto a lasciare il paese d'origine. Nel 1810, a Berlino, naque la principessa Wilhelmina Frederica Louisa Charlotte Marianne a noi conosciuta come Marianna Orańska.

La necessità di assicurare un sostentamento in esilio fece sì che sua madre Marianna - Guglielmina di Nassau - aquisse i beni dai monaci di Lubiąż, Henryków e Kamieniec Ząbkowicki, che furono poi ereditati da Marianna Orańska. Marianna trattava le terre di proprietà come la propria patria. Commissiono' la realizzazione di numerosi impianti industriali: un altoforno, e „freszernia” a Strachocin, una serie di cosiddetti. cave di marmo (che ha costituito il marmo ormai famoso e chiamato Marianna), e la rinomata in tutta Europa vetreria Oranienhűtte.

Anche Międzygórze  deve alla Principessa Marianna il suo sviluppo rapido e la fama come perla del turismo in  Sudeti. Grazie ai suoi sforzi, in questa zona sono state costruite le strade, gli ospedali, gli orfanotrofi e le scuole.

Il ricordo più importante della principessa Marianna Orańska è la bellissima villa di Kamieniec Ząbkowickim, progettata dal famoso architetto Karl Schinkel e costruita con  l'equivalente di tre tonnellate d'oro, ma la cosa piu' bella ed importante, che Marianna e' rimasta nel cuore del popolo come la “Signora Buona”