Kamieniec Ząbkowicki – palazzo con parco
Wybierz obiekt:

Kamieniec Ząbkowicki – palazzo con parco

L'imponente palazzo a Kamieniec Ząbkowicki, spesso definito la perla dell'architettura neogotica, con un bel parco di 120 ettari è stato creato nel XIX secolo, per iniziativa di Marianna Orańska. Il soggetto riunisce elementi di architettura tardo gotica inglese con le caratteristiche delle fortezze medievali. Il progettista del palazzo fu Karl Friedrich Schinkel. Dopo la morte del celebre architetto, i lavori vennero diretti dal suo collaboratore - Ferdinando Martius. Al momento della costruzione, il palazzo dava una grande impressione, sia all'esterno che all'interno. E' stato costruito su un rettangolo di 75x48 m, lo circondava oltre 400 metri di muro, aveva quattro alte - torri di 34 metri di altezza. Anche il materiale per la sua costruzione è stato attentamente scelto – le pietre lavorate e i mattoni smaltati - ancora lucidi oggi. Per gli arredi interni sono stati utilizzati i migliori materiali: marmi, legni pregiati, belle piastrelle. Venne utilizzata anche la collezione di oggetti preziosi della famiglia di Hohenzollern. Originale è anche il parco che includeva belle terrazze, fontane, stagni, pergolati, romantiche grotte e un mausoleo.

A causa dell' imponente cantiere di costruzione che esigeva grandissime quantità di mattoni, fu costruita accanto una fabbrica. Il marmo invece veniva trasportato dalle cave di Stronie Śląskie e di Kletno.

Nel 1873, i proprietari del palazzo divennero Albrecht von Hohenzollern e sua moglie - Maria von Sachsen Altenburg. L'edificio rimase nelle mani della dinastia degli Hohenzollern fino al 1940, quando passò in possesso di Waldemar di Prussia. Durante la seconda guerra mondiale i tedeschi depositarono nel palazzo le opere d'arte delle citta' di tutta la Slesia, minacciate dai bombardamenti. Prima dell' arrivo dei russi, quasi tutti i tesori sono stati inviati in Germania. Gli oggetti rimasti sono stati depredati da parte dell'esercito sovietico. Nel 1946 l'edificio è stato ampiamente dannegiato dalle fiamme appiccate dall'Armata Rossa. Così il palazzo è caduto in rovina.

Dal 1988, quando il complesso è stato affittato a Vladimir Sobiech, il monumento è stato gradualmente ripristinato. Dal momento della morte dell' inquilino, nel 2010, il palazzo è stato abbandonato. Oggi il monumento è gestito dal comune di Kamieniec Ząbkowicki.

Il palazzo è in buone condizioni, ma richiede un enorme contributo finanziario. Il gran numero di camere (circa 100) è vuoto. Il parco non è curato.

Si sono conservati: gran parte dei vecchi alberi, i frammenti di statue, colonne e fontane.

 

Contattare:

Nessuna possibilità di contatto.

 

Come arrivare:

Da Wrocław strada n. 8 a Ząbkowice Śląskie, poi n. 382 verso Kamieniec Ząbkowicki.

 

Da visitare:

Non c’è alcuna possibilità di visitare gli interni.

 

Eventi costanti e ciclici

No.

 

Parcheggio:

Possibile parcheggio gratuito nelle vicinanze.

Sotto il castello è anche il parcheggio a pagamento.

 

Dove mangiare:

Noclegi i Restauracja „Pod Wieżą”

ul. Ząbkowicka 9, 57-230 Kamieniec Ząbkowicki

tel./fax 74 817-36-95

www, e-mail: no

 

Dove alloggiare:

Ośrodek Wypoczynkowo-Rekreacyjny „Tęcza”

ul. Zamkowa 4a, 57-230 Kamieniec Ząbkowicki

tel. 74 817-42-00, fax 74 817-36-00

www: no

e-mail: owr_kamieniec@op.pl

 

Agroturystyka „Dziupla”

Śrem 10, 57-230 Kamieniec Ząbkowicki

tel. 74 817-01-27 (po 18.00), 603-370-338

www.dziupla.dl.pl

e-mail: dziuplasrem@tlen.pl

 

Informazione turistica:

Powiatowe Centrum Informacji Turystycznej

ul. św. Wojciecha 5/1, 57-200 Ząbkowice Śl.

tel. 74 815-74-01

www.ziemiazabkowicka.pl

e-mail: promocja@zabkowice-powiat.pl

Aperto: lun.-ven. 8.30-15.30, sab. 10.00-14.00; (V-IX) dom. 10.00-14.00.